Ho un orecchio malandato e Paul Newman è morto

30 09 2008

Mi accorgo che se per alcuni giorni mi assento dal blog, poi mi risulta più difficile tornare a scrivere. Non so che argomento affrontare.. quasi che mi venga il blocco dello scrittore.. Mi ci vuole sempre qualche giorno per tornare a scrivere..

Continua con la lettura »




padrone di casa assente..

24 09 2008

Miei adorati blogfriends parto nuovamente per il nord (di nuooovo?? Si di nuovo!) stavolta per presenziare al matrimonio di una cugina di Simona. Non vorrei sbagliarmi, ma credo sia la prima volta che partecipo ad un matrimonio in Padanja, son proprio curioso di vedere che differenze ci sono rispetto ad un matrimonio a Palermo. Potrà essere un buon argomento per un post..

Continua con la lettura »




Compriamoci l’Alitalia!! (vai con la cordata bloggarola..)

22 09 2008

Non è più possibile andare avanti così! Eh no! Sta cosa dell’Alitalia va risolta, una soluzione si deve trovare. Ma che davvero vogliamo che l’Alitalia fallisca? Tra poco il carburante finisce e non si parte più.. Che vogliamo fare? Sta nazione a forma di stivale è lunga e larga che a farla in treno non finisce più.. nell’autostrada c’è sempre traffico.. e allora? Ce la vogliamo fare tutta a piedi?? Io già sono stanco al solo pensiero.. No no.. bisogna trovare una soluzione..

Continua con la lettura »




I bagni del’aeroporto di Venessia

18 09 2008

Domenica pomeriggio, più o meno intorno alle 19, mi trovavo all’aeroporto di Venezia (bello.. davvero bello.. elegante.. bei negozi.. da evitare da andarci con fidanzate, altrimenti si rischia di perdere l’aereo per colpa delle vetrine..) e tra il commosso e lo stupito gioivo nel vedere che incredibilmente il volo della WindJet per Palermo non portava ritardi! Mitico!.. come dice il buon Homer Simpson. Allora tutto contento mi son messo in fila al checkin e mi sono pure mangiato un trancio di pizza, visto che non sarei arrivato a casa prima delle 23. Previdente come sono, mi son detto che fosse opportuno anche fare una capatina in bagno. E così ho fatto. Bhè picciotti miei, i bagni dell’aeroporto di Venezia sono da vedere! Anzichenò! Sono avanzatissimi dal punto di vista tecnologico e oserei dire che nella loro essenza portano avanti anche una certa critica sociologica alla modernità. Cioè son fatti così: a prescindere da cosa e quanto tu voglia fare con il water, non c’è il bottone per far uscire l’acqua. Non c’è catena, non c’è tasto da pigiare. Io dopo la mia dose di pipì mi sono guardato intorno facendo giro girotondo in quello spazio angusto come un povero coglionello. Niente. Allora da coglionello mi son traformato in coglionazzo ed ho iniziato a cercare un pulsante sul pavimento, che fosse da pestare con i piedi. Nemmeno l’ombra. Solo mattoni, del tutto integri e lindi, in cui nulla era da pestare. Oltretutto (e non è poco) quando ero entrato, il bagno era pulito, quindi un qualcosa per far uscire l’acqua doveva esserci, non si scappava. Dopo esser stato lì 5 minuti (e per fortuna che nessuno era fuori ad aspettare) mi son detto "vabbè esco lo stesso". Si lo so, si penserà ora che io sia un maiale, ma vorrei vedere voi.. dopo 5 minuti che girate a vuoto in uno spazio di 1 metro per 1 metro, cosa fareste? Apro la porta, esco e richiudo. Appena chiudo sento alle mie spalle il suono "Swaaashhhhhhh !", dell’acqua che scende nel water!

Continua con la lettura »




Carlo Ruta (…e Richard Wright..)

16 09 2008

Carlo Ruta è stato condannato a una pena pecuniaria, per "stampa clandestina", per aver gestito un sito di documentazione storica e sociale. In verità si tratta solo di un blog, un bel blog, di cui era stata comprovata, la "non periodicità regolare", dalla polizia postale di Catania, cui era stato conferito l’incarico degli accertamenti. Dunque ben lontano dall’essere un giornale. La sentenza penale è stata emessa dal giudice Patricia Di Marco, presso il tribunale di Modica, dietro denuncia presentata dal magistrato Agostino Fera. La cosa appare letteralmente incredibile e riporto qui di seguito l’invito lasciatomi dal caro amico Sergio, che condivido pienamente.

Continua con la lettura »




Tutto bene !!!

16 09 2008

Un grande abbraccio a tutti!!!! E’ andata.. è andata bene.. sabato mattina ho parlato al congresso nazionale di psicologia clinica, che si è tenuto a Padova.. ho presentato due lavori svolti all’università.. Purtroppo c’erano tanti poster su lavori provenienti da tutta Italia e il tempo per parlare era pochissimo.. comunque son riuscito a farmi onore lo stesso!! Son contento, soddisfatto.. solo avrei voluto parlare un po’ di più.. è terribile dover presentare una ricerca che ti ha impegnato per tanto tempo e quando sono passati appena due minuti il moderatore ti passa un biglietto con scritto "30 secondi"!! Ufff !! Gli avrei tirato una sedia in testa.. sono in uno dei momenti più importanti della mia vita e quello mi dice "30 secondi".. da ucciderlo!! Pazienza.. è pur sempre un buon risultato.. era la prima volta che parlavo al congresso nazionale e l’emozione ed il timore di critiche era tanto.. Giusto per curiosità.. (qualcuno magari ha piacere a saperlo..) ho presentato due ricerche che ho seguito. La prima, è una ricerca sulla qualità di vita in adolescenti affetti da Insufficienza Renale Cronica a grado lieve, moderato, severo e terminale; la seconda è una ricerca su un esperimento di musicoterapia che ha avuto buoni risultati con soggetti con disturbo d’ansia. Il lavoro sui ragazzi è stato un lavoro abbastanza lungo.. ci lavoravo da questa primavera e a breve ricomincerò, ampliandolo anche con pazienti adulti di un altro ospedale di Palermo. Lo stesso lavoro lo presenterò nei prossimi mesi anche al congresso nazionale di nefrologia. Non voglio tediare i miei cari blogfriends con numeri e statistiche, ma copio qui in breve le conclusioni della ricerca:

Continua con la lettura »




In bocca al lupo antonio!

8 09 2008

Questo è il momento.. questo è il momento.. hai lottato.. Antonio.. hai scommesso su te stesso in questi mesi.. in quello in cui credi.. hai fatto un buon lavoro.. lo sai.. devi esserne sicuro.. devi essere convincente.. ora.. hai i tuoi 15 minuti ora.. ce li hai per te.. per dimostrare quello che vali.. non mollare.. non mollare ora.. non mollare ora.. sabato sta per arrivare.. sabato è lì dietro l’angolo.. è il giorno che attendi da mesi.. forse anche da anni.. in attesa di quel momento.. di quei 15 minuti…. ci sei tu.. e la tua convinzione.. non mollare ora.. hai paura.. lo sai.. ma sai anche che la paura ti carica.. sai che la sai trasformare in energia quando ti serve.. e questo è il momento.. non credere nel destino.. nella buona sorte..  credi nelle tue capacità.. hai fatto una scommessa.. valla a vincere.. valla a vivere.. vai a prendere quello che è tuo ! Vai!

Continua con la lettura »




Viva la vida! E viva i Coldplay!

4 09 2008

Non avevo mai compreso per bene l’espressione "essere fulminato sulla via di Damasco", come in questi tempi.. In effetti posso dire di esser stato fulminato sulla via di Damasco.. ho scoperto di essere un grande fan di un gruppo rock inglese che fino a poche settimane fa schifavo: i Coldplay!! Oddio.. in verità forse dire che li schifavo è un po’ esagerato.. come forse metà della popolazione mondiale anche io ho sentito almeno un paio di volte le loro canzoni di successo, quantomeno "Clock". Comunque mi stavano un tantino in antipatia, quantomeno perché il loro leader, Chris Martin, è più piccolo di me, ma è già osannato da folle oceaniche, scrive e suona benissimo ed è pure sposato con Gwyneth Paltrow, da cui ha avuto due bei figlioletti!! Ad ogni modo.. è successo che Simona mi abbia regalato l’ultimo album dei Coldplay "Viva la Vida!" ed io me lo sia ascoltato. Porca miseria è un grandissimo disco!! Bello bello bello.. sia come musicalità, sia come testi.. Mi è bastato sentire i primi versi di una canzone che si chiama "Lost" e dice così:

Continua con la lettura »