Detersivo

22 11 2007

Agneska era chiusa in bagno da 3 ore ormai. Non ce la faceva più. Il panico era salito a dismisura. Il terrore era ormai confuso con il senso di colpa e la voragine dell’angoscia si ampliava a dismisura richiamandole alla memoria tutto ciò da cui era fuggita negli anni e tutta la merda che aveva trovato nel presente. I porci coniugi Colibrì continuavano a bussare alla porta del bagno furiosamente. "Apri fottuta aaargghhhhhhhh". Urlavano e vomitavano in modo incomprensibile. Agneska sentiva solo i pugni rabbiosi sulla porta e il puzzo di vomito di cui le si erano impregnati i vestiti dopo che i coniugi invece di morire si erano trasformati in belve schifose. Inutile chiedersi come ciò fosse accaduto. Inutile stare a guardare il capello. Ci avrebbero poi pensato i medici, o i carabinieri, o i becchini. La verità era che quel cazzo di detersivo che Agneska aveva versato nel vino dei coniugi che la schiavizzavano non li aveva uccisi. Si erano sentiti male. Avevano strabuzzato gli occhi all’indietro, iniziando a schizzare mangiare dappertutto, stringendosi la gola fra le mani. Agneska aveva pensato stessero soffocando ma sti stronzi non erano soffocati per niente. Erano diventati belve. Chissà che schifosa reazione chimica aveva fatto il detersivo con quel verminoso pollo allo spiedo e quelli invece di morire erano resuscitati. Meritavano di morire e invece erano ancora lì che cercavano di abbattere la porta del bagno per sbranarla. Si erano tramutati in belve. Belve più belve di quanto già non lo fossero per natura. Urlavano e sbraitavano, tossendo, sputando, vomitando, prendendo a testate la porta di legno che ormai a breve sarebbe andata giù, come le speranza di Agneska. Ogni tanto si capiva solo che dicevano "troia". Per il resto niente . O forse era la giovane polacca che non capiva altro. Meritavano di morire e invece erano lì. Se lo meritavano dopo tutte quelle bastonate, dopo quelle sevizie, dopo tutte quelle fottute violenze. E invece erano più vivi e bastardi che mai. Neppure sembrava che lui c’avesse 62 anni. Lei poi, con quel coltello in mano e gli occhi viola, non ci sembrava proprio avere 57 anni. Eppure li avevano, li avevano avuti. Ora urlavano come maiali al massacro. Agneska pregava in una lingua tutta sua e inorridita si guardava intorno nel piccolo bagno. La schiena contro la porta. Nemmeno un coltello, cazzo, là dentro. Nemmeno una minchia di cacciavite. Spazzolini colorati, creme per il viso, sali da bagno, shampi al the con le mele. Le serviva un mitra, porca puttana, e lì dentro c’era solo un inutile sturalavandini. Perché quel detersivo non li aveva uccisi? Doveva essere un veleno sicuro, inodore, insapore, letale. E invece niente. Perché il violentatore quotidiano era diventato un fottutissimo zombie-vampiro-di-merda??? E la stronza moglie poi era peggio di lui. I capelli aveva cominciato a strapparseli che era ancora a tavola, urlando come una pazza, con gli occhi sputati fuori. Agneska si era gettata sulla signora chiedendole "signora sta male??" e quella aveva cominciato a sputare sangue dappertutto. Poi aveva preso il coltello per piantarglielo in una mano, ma Agneska era stata più lesta. Voleva prendere la porta di casa per scappare, ma il Colibrì si era piazzato davanti all’uscita. Lei era dovuta fuggire verso il bagno. Quel fottuto bagno stretto e lungo, con i pavimenti rosa e i fiorellini verdi. Quante volte lo aveva dovuto lavare. A quattro zampe. Con la lingua. Padroni bastardi. Aveva provato ad urlare dalla finestra, ma figurati se con quel traffico, dall’alto del 13esimo si poteva sentir nulla. Già la gente vive con l’obiettivo dichiarato di farsi i cazzi suoi, figurarsi se pensa a una ragazza polacca senza permesso di soggiorno che urla dal 13esimo piano. All’improvviso un’idea: la cassetta degli attrezzi!! Spostò la tendina sotto il lavandino, buttò all’aria le scarpe e gli stracci e si ricordò di quando il signor Colibrì andava a prendere la cassettina nascosta in cui c’erano gli "attrezzi del piacere", con cui si divertiva con Agneska al giovedì pomeriggio quando la moglie usciva con le signorotte. Prese il martellino d’argento, che luccicava bastardo nel buio di quella orrenda cassetta e cercando di dimenticare cosa quel martellino fosse significato per lei sino a quel momento si avvicinò alla porta. Non ebbe neppure il tempo di accostarsi, che il Colibrì la sfondò con un pugno. Agneska allora iniziò a colpire, a colpire sulle dita della mano, sul polso, sul dolore. Urlando il Colibrì ritirò la mano, ma nella sua bestialità pensò di strappare il legno coi denti. Agneska allora mise a colpire sul naso, sulle tempie, sugli occhi. Con rabbia, con furore, con la violenza che aveva dovuto trattenere dentro di sé in due anni di supplizi. Il Colibrì urlava ma non demordeva. La signora invece era sparita e questo terrorizzava Agneska anche più dell’abominevole marito. Agneska si buttò sul CIF Ammoniakal e lo spruzzò nelle ferite sanguinanti per le martellate, in testa, tra i denti, sugli occhi. Il signor Colibrì cadde a terra. Forse finalmente era morto.

Silenzio. Nessuno in giro. Dove cacchio era finita la moglie? Agneska col martello fermo nella destra decise di tentare la sorte ed uscire. La stanza era vuota. Il Colibrì immobile in terra. Passò un minuto. Poi Colibrì iniziò ad agitarsi, a tremare, a friggere. Agneska allora mise a scatenarsi, martoriandogli la testa, fino a farne una polpetta informe.  Nel silenzio del suo respiro distrutto restò in piedi rimirando la pozza di sangue allargarsi a formare la strana sagoma di una testa di rinoceronte. 

Poi, in un gelido lampo, presago di morte, vide nello specchio riflettersi la sagoma di quella cagna rabbiosa della moglie, nuda, ferita, rugosa e sporca avventarglisi contro. Si gettò oltre il divano. Trovò il cestino degli attrezzi che la signora aveva usato tutta mattina per lavorare ad uncinetto, mentre il marito sottometteva la domestica. Giusto il tempo di intravedere la signora saltarle addosso. Lo spiedo si conficcò nella gola della signora. Prese ad urlare per pochi secondi e morì.

Poteva solo scappare.

Di nuovo.

 

 


Azioni

Informazioni



44 commenti to “Detersivo”

22 11 2007
  aperitiva (12:25:03) :

l’ho sempre detto che è pericoloso pasteggiare a vino.
molto meglio una brocca di vodka sour….

22 11 2007
  infondoaimieiocchi (16:06:05) :

Bellissimoooooooooooo! Se lo leggesse Bava ne farebbe un film.

La parola chiave è “fuso”, nn c sono dubbi!

Però, cavoli mi piace sul serio! Io non sono presentabile nei racconti horror, ma mia figlia si diletta:-D

Per la Vodka sono d’ccordo con la Aperitiva!

Per la mia frase…sai che mi hai fatto rendere conto che ho scritto una cosa davvero speciale?

Troppo lunga da mettere come sottotitolo ma l’ho piazzata al posto delle regolette:-)

Un bacione, A.

22 11 2007
  Carmen (16:13:49) :

Ciao Antonio…è da un pò che non passo a trovarti e cosa trovo?Un racconto horror…bellissimo!
Sei troppo bravo compareeeeeeeee!!!

Un abbraccio,
Carmen

22 11 2007
  sergio (17:17:37) :

Ottimo, ottimo davvero. Grand Guignol cotto al punto giusto. Perfetto finale: giustizia è fatta!

22 11 2007
  Frida (21:09:39) :

… e poi, che fine fa Agneska? E’ talmente avvincente che non posso fare a meno di preoccuparmi per la sorte della povera ragazza polacca!

Sei veramente molto bravo!!

22 11 2007
  Raz (21:14:48) :

Stephen King non avrebbe saputo fare di meglio.

Bravo Antò!!!!!!!!!!!

22 11 2007
  antonio76 (21:53:56) :

Bhè mi fa piacere che sta storia vi sia piaciuta :-) stavolta non lo dite che è troppo lunga eh basterdelli!! 1000 parole, contate col contaparole di word2007, meno di una pagina e mezzo di word..tiè!

Bhè se i racconti horror vi piacciono così tanto mi sa che smetterò di scriverne di erotici e passerò all’horror.. del resto a me piace più che altro fantasticare e scrivere, il tema può anche essere paradossalmente secondario. In questo caso mi piaceva parlare di un vecchio ricco e sadico, violentatore, cui si spacca la testa a martellate e dentro ci si versa il cif… e in tutto questo si chiama Colibrì.. mi piaceva quel nome innocente in contrasto con quelle nefandezze che fa e riceve :-)

22 11 2007
  villi (21:54:56) :

aiuto…

ciao antonio, grazie per il tuo commento. bacio!

23 11 2007
  S.B. (08:05:41) :

Bello Antonio! Proprio bello !

23 11 2007
  Raz (09:14:52) :

Ti sfido, un racconto “erhorror”.

23 11 2007
  Esidra (09:50:15) :

Che macello, degno di Dario Argento!:-))))))

La tua fantasia potrebbe essere considerata molto fervida, se solo questi eventi non accadessero sul serio purtroppo, ma nulla toglie all’esposizione che resta efficacissima.

Mi piacerebbe sapere che fine ha fatto la ragazza polacca, chiedo troppo?:-))))))

Un abbraccio

23 11 2007
  Sergio (10:59:56) :

Toniuzzo, vuoi venire anche tu da me (su Tiscali) per gli auguri alla tua cavia? (sta ancora con l’elastico in mano)

Grazie

23 11 2007
  giovanna (11:38:26) :

è nato! :-)

23 11 2007
  Regina Madry (11:50:42) :

Ammazza oh! brrrrr!

23 11 2007
  Eva_Suprema (13:31:18) :

Una ola virtuale al tuo blog!

23 11 2007
  InfoZapata (16:49:01) :

Fatemi sapere…:-), noi saremo qui!

A proposito ma una faccina di Marcos nel tuo templates non ci starebbe bene? :-) ))

Bacione, A.

23 11 2007
  simo (16:59:46) :

…mi sembra quantomeno doveroso riferire agli affezionati lettori di questo splatter-blog che Antonio non ha mai letto un libro horror perche’ ha paura, e si terrorizza alla sola proposta di vedere un film di tale genere…(e dire che non dorme nemmeno da solo)….va aggiunto che solo a nominargli “Assassinio sull’Orient Express” gli viene una crisi isterica, e stiamo parlando di un film che non farebbe paura nemmeno a un bimbo di 6 anni…dopo questa premessa penso che telefonero’ a qualcuno dei suoi colleghi perche’ da solo non si psicanalizzerebbe mai!!!

Voi cosa fareste ?

23 11 2007
  Raz (17:58:04) :

Gulp! Figura di cioccolato!! Ho perso la sfida, bhè, in realtà sono relativamente nuovo del blog, d’ora in avanti prima di parlare mi documenterò!!

Mi chiedi se la “creatura” (il mio computer) è guarita, purtroppo non ancora, si trova nell’ospedale della Happle dove i tempi di attesa sono notoriamente lunghi.

Le capatine ke faccio di volta in volta sono dovute alle sottrazioni indebite ossia a quando mi riesce di fregare il P.C. ai pargoli.

A presto, bye bye.

23 11 2007
  Frida (18:06:36) :

Sei stato nominato (tranquillo, non si tratta di un meme)!

23 11 2007
  titania (19:25:02) :

bello,bello,bello.

e la sintesi lo ha reso ancora più tagliente.

(però il dettaglio del cif… bastava cif, quell’ammoniakal mi ha fatto sorridere, era troppo sciura)

nell’horror sei bravissimo, continua ad applicarti :D DDD

23 11 2007
  Tali (22:13:39) :

non ho capito un cacchio di questa storia (cioè se ci sono altre puntate o no) ma mi piace quando diventi così vivisettore della realtà, così tagliente, così preciso! ^^

cmq ti volevo augurare un bellissimo we… io non ci sarò fino a martedì anche se mi porterò il pc… c’ho un convegno…

un baciotto per te e per la Simo!

Tali

7 06 2013
  viagra (00:19:31) :

zfnitc http://sgvyfn.com/ mjdjwe [url=http://efsbjs.com/]mjdjwe[/url]

8 06 2013
  natural raspberry ketones (03:37:25) :

Ι pгеfer to look on the bгіghter sіԁe of things which Ι’m
sure it іs pоѕsіblе
tο apρreciate.

Мy web-ѕіte natural raspberry ketones

23 06 2013
  Fake Oakley Sunglasses (09:01:33) :

Your mode of describing everything in this paragraph is really fastidious, all be able to without difficulty understand it, Thanks a lot.

4 07 2013
  ????? (10:24:18) :

???????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

30 07 2013
  HID??? (17:58:02) :

HID???????????viroodh.com.?hid???????????????????????????????????????????hid ????????????????????????????????HID???

8 08 2013
  voyance (22:51:38) :

Jeu divinatoire tirage de cartes tarot

Here is my site … voyance

14 08 2013
  ?????? ??? (02:23:24) :

????????????????????? ??? ?????????? ???????? ???????????????????????????????????????????????????????????????

21 08 2013
  medium (02:26:15) :

Horoscope tarot 2012 tirage divinatoire gratuit

Stop by my website :: medium

27 08 2013
  films porno (03:05:45) :

Velo amateur rousses gros seins

Here is my website: films porno

30 08 2013
  ?????? ?? ??? (00:27:14) :

???????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????? ???????????????????????????? ???????????????????? ? ??????????????????????????? ?????????TN 2012???????????????? ????????? ?????????????????????????????????????????????? ?????? ?? ??? http://jbj7eurah2.imspire.com ?????? ?? ???

10 09 2013
  voyance gratuite amour (00:25:54) :

Date signe lion tirage gratuits tarots

Here is my website: voyance gratuite amour

23 09 2013
  telecharger vlc gratuit (10:16:46) :

musique logiciel telecharger logiciel vlc

My homepage :: telecharger vlc gratuit

13 10 2013
17 10 2013
  www.8vjh.wx36.pw (21:19:22) :

9jngi.ep89.pw

14 11 2013
  2luhjc6a.pkyk.pw (00:38:36) :

ohspk4u.pkyk.pw

26 11 2013
  Cheap Michael Kors (16:42:20) :

As the admin of this website is working, no hesitation very quickly it will be well-known » Detersivo Disordinata-Mente, due to its quality contents.